Scrittori italiani non ancora tradotti in Germania:

è giunto il momento di colmare un vuoto ingiustificato.

In uscita nell’autunno 2020:

Cover von Dismatria, Igiaba Scego ©nonsolo Verlag

Igiaba Scego

Dismatria und weitere Texte

NONSOLO mini

Igiaba Scego ha creato un meraviglioso neologismo con il termine Dismatria, che la nostra antologia inerita nel titolo. Invece del solito espatriato (=emigrato) dismatriato è qualcuno che soffre di separazione dal suo paese di origine (cioè matria = madre terra, casa madre invece di patria); questo argomento oggi è tragicamente più che mai attuale.

Con la prefazione di Prof. Dr. Martha Kleinhans

Europea e africana, somala e italiana: Igiaba Scego coonosce la diversità e la rottura delle identità, l’arricchimento e le lesioni che possono derivarne e le elabora nel suo lavoro letterario e giornalistico con un occhio ironico e critico.”
Michael Braun


Pubblicati:

Dicembre 2019 Novità!

Paolo Di Paolo

Fast nur eine Liebesgeschichte

I personaggi e il brusio della vita. Il fluttuare dei sentimenti. I paesaggi, la pioggia. Un’unione affascinante, che si ritrova, si perde, si confonde.”
Claudio Magris

Titolo in italiano:
Una storia quasi solo d’amore
Verlagshaus Feltrinelli, 2017

Maggio 2019

Nicola H. Cosentino

Hummerjahre

Chi l’ha detto che un romanzo di formazione debba avere un inizio e una fine? Questo acutissimo racconto di giovinezze allo specchio è anche una rivelazione: non si finisce mai di crescere, davvero mai.
Paolo Di Paolo

Titolo in italiano:
Vita e morte delle aragoste
Voland Verlag, 2017

Pre­mio let­te­ra­rio
Bran­ca­ti 2018:
sezio­ne gio­va­ni

Ottobre 2018

Spiegelungen / Vite allo specchio

Ecco gli auto­ri (in ordi­ne alfa­be­ti­co) del nostro pri­mo libro, Un’an­to­lo­gia di rac­con­ti in lin­gua ita­lia­na e tede­sca:

Paolo Di Paolo, Simone Giorgi, Gabriella Kuruvilla, Gaia Manzini, Ludovica Medaglia, Demetrio Paolin, Anna Pavignano, Igiaba Scego, Simona Sparaco, Nadia Terranova

Belli, dolenti, malinconici questi racconti italiani che saranno letti in lingua tedesca. Ciascuno di loro approfondisce, con intelligenza narrativa, qualche tratto di un tema che ci tocca tutti: in che modo, dove e quando nasce, cresce e si modifica il concetto di identità? E la traduzione è un meraviglioso ponte che permette di viaggiare da una identità all’altra. Per questo crediamo nei progetti comuni, per questo puntiamo su una Europa che sappia raccontare le sue memorie, i suoi sogni.”
Dacia Maraini


Il nostro catalogo 2020

Loader Loa­ding…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload docu­ment
| Open Open in new tab

Herun­ter­la­den [1.30 MB]