Perché una nuova casa editrice? Non ce ne sono a sufficienza? Ma non si legge sempre meno?

Queste le domande più frequenti. Aver fondato una piccola casa editrice indipendente è molto probabilmente una scelta controcorrente, forse persino naif, ma di sicuro non immotivata.

Dopo più di ven­ti anni tra­scor­si nel cam­po del­la pro­mo­zio­ne cul­tu­ra­le non pote­va­mo con­ti­nua­re ad igno­ra­re una real­tà tan­to inne­ga­bi­le quan­to dolo­ro­sa: sono pochi gli auto­ri ita­lia­ni che tro­va­no uno sboc­co sul mer­ca­to edi­to­ria­le tede­sco. Soprat­tut­to se gio­va­ni e/o emer­gen­ti, ovvia­men­te, ma non solo. Appun­to, non­so­lo. Nomen est omen.

Così, dopo innu­me­re­vo­li incon­tri, discus­sio­ni, rifles­sio­ni con col­le­ghi ed ami­ci, e con una for­te dose di idea­li­smo, quel­lo che era da tem­po un desi­de­rio pro­fon­do si è tra­sfor­ma­to in un pro­get­to di lavo­ro.

Chi vive a caval­lo fra due mon­di, sa bene quan­to impor­tan­te e dif­fi­ci­le sia con­tra­sta­re luo­ghi comu­ni radi­ca­ti nell’immaginario col­let­ti­vo e basa­ti spes­so su cono­scen­ze del tut­to super­fi­cia­li dell’altro pae­se. L’unica pos­si­bi­li­tà rea­li­sti­ca di rema­re con­tro una tale ten­den­za è crea­re un pon­te fra le cul­tu­re cer­can­do di abbat­te­re, o alme­no scal­fi­re con il tem­po, il muro di dif­fi­den­ze e incom­pren­sio­ni che le divi­de.

Voler dare spa­zio e riso­nan­za alla voce di auto­ri ita­lia­ni con­tem­po­ra­nei rien­tra esat­ta­men­te in que­sto discor­so. Que­sto il pro­po­si­to. Per la sua rea­liz­za­zio­ne con­tia­mo fidu­cio­si sul vostro con­tri­bu­to.

Team

Alessandra Ballesi‐Hansen

Fondatrice e editrice

Irene Pacini

Editor

Michelangelo Mochi

Graphic designer

Marco Bardazzi

Web designer

Christian Feichtinger

Social media editor

Christiane Burkhardt

Traduttrice

Ragni Maria Gschwend

Traduttrice

Dr. Ruth Mader‐Koltay

Traduttrice

Stefanie Römer

Traduttrice

Location

L’opportunità di lavorare a stretto contatto con designer e artisti: il nostro co‐working space presso kulturaggregat e.V.