Perché una nuova casa editrice? Non ce ne sono a sufficienza? Ma non si legge sempre meno?

Queste le domande più frequenti. Aver fondato una piccola casa editrice indipendente è molto probabilmente una scelta controcorrente, forse persino naif, ma di sicuro non immotivata.

Dopo più di venti anni trascorsi nel campo della promozione culturale non potevamo continuare ad ignorare una realtà tanto innegabile quanto dolorosa: sono pochi gli autori italiani che trovano uno sbocco sul mercato editoriale tedesco. Soprattutto se giovani e/o emergenti, ovviamente, ma non solo. Appunto, nonsolo. Nomen est omen.

Così, dopo innumerevoli incontri, discussioni, riflessioni con colleghi ed amici, e con una forte dose di idealismo, quello che era da tempo un desiderio profondo si è trasformato in un progetto di lavoro.

Chi vive a cavallo fra due mondi, sa bene quanto importante e difficile sia contrastare luoghi comuni radicati nell’immaginario collettivo e basati spesso su conoscenze del tutto superficiali dell’altro paese. L’unica possibilità realistica di remare contro una tale tendenza è creare un ponte fra le culture cercando di abbattere, o almeno scalfire con il tempo, il muro di diffidenze e incomprensioni che le divide.

Voler dare spazio e risonanza alla voce di autori italiani contemporanei rientra esattamente in questo discorso. Questo il proposito. Per la sua realizzazione contiamo fiduciosi sul vostro contributo.

Team

Alessandra Ballesi-Hansen

Fondatrice e editrice

Irene Pacini

Editor

Michelangelo Mochi

Graphic designer

Marco Bardazzi

Web designer

Christiane Burkhardt

Traduttrice

Ragni Maria Gschwend

Traduttrice

Dr. Ruth Mader-Koltay

Traduttrice

Stefanie Römer

Traduttrice

Location

L'opportunità di lavorare a stretto contatto con designer e artisti: il nostro co-working space presso kulturaggregat e.V.